menu principale

Legge 231

Il modello di organizzazione aziendale secondo il Decreto Legislativo 231/2001, formazione e consulenza da parte di professionisti esperti

Il Decreto Legislativo 231/2001 ha introdotto novità rilevanti nell'ordinamento nazionale stabilendo che le aziende in caso di reati (tentati o compiuti) possano essere ritenute responsabili, e che le persone giuridiche abbiano responsabilità per reati commessi da dipendenti o collaboratori in nome e per conto della persona giuridica stessa.
I reati annoverati sono: delitti contro la pubblica amministrazione, societari, terrorismo ed eversione, controlla la personalità individuale, abusi di mercato, reati transnazionali, omicidi, ricettazione, riciclaggio, impiego di denaro illecito, delitti informatici, criminalità organizzata, violazione del diritto d'autore, ambientali ed inquinamento, lavoro irregolare, corruzione tra privati e tanti altri.

Tutte le aziende, anche le più piccole, possono adottare un modello di organizzazione 231 per tutelarsi di fronte al rischio di contestazione di queste violazioni e chiarire il proprio grado di coinvolgimento nell'illecito. Non è obbligatorio ma potrebbe rilevarsi particolarmente vantaggioso per prevenire le conseguenze più gravi per l'ente.

Proteggi Academy offre consulenza e formazione in merito alla normativa 231. Un consulente specializzato a vostra disposizione potrà assistervi nella stesura del modello organizzativo e del codice etico, nella mappatura delle procedure, nella definizione delle operazioni e nella formazione di tutti i dipendenti.